Chi c'é online?

Membro: 0
Visitatore: 1

Avviso

rss Sindicazione

Archivi

Mag212016

Pita di ribes rosso

La "pita", in questo caso, non è un tipo di pane, come pane arabo, ma un tipo di dolce che non è ne torta, ne crostata. Nei Balcani il termine "pita" si usa per diversi piatti dolci e salati come per esempio burek.

Gli ultimi  anni questo dolce preparo per l'ultimo dell'anno con il ribes rosso surgelato.
Purtroppo, non ho più possibilità di trovarmi a casa di mia madre quando matura il ribes nel suo giardino. Una volta, e mai più, ho fatto la pita con il ribes comprato al supermercato. Il risultato era deludente; non centrava niente con il sapore che ricordavo.
Mia madre sapendo quanto mi piace la pita di suo ribes rosso, lo raccoglie e lo mette nel freezer per me. L'amore è l'ingrediente principale e gli altri hanno l'importanza minore. Mangiare un piatto preparato dalla mamma ha un altro sapore e non c'è niente da fare. Sono questi i sapori che ci rimangono impressi e che risvegliano i ricordi.

Dopo questo discorso mi è venuto il dubbio: perché scrivere la ricetta per una cosa quasi impossibile da trovare, il ribes rosso che cresce nel giardino di propria madre? Potrei aggiungere l'altra ricetta con le pesche sciroppate che è molto buona ed è facile a comprarle già pronte. Domani è un altro giorno e adesso bisogna finire quello che ho iniziato.

Ingredienti per l'impasto: 
- 250 g farina
- 150 g burro
- 100 g zucchero 
- un pizzico di sale
- mezza bustina lievito per i dolci
- 2 cucchiai di panna acida (oppure l'acqua fredda o il latte)


Impastare e lasciare per 15 minuti nel freezer. Stendere la pasta e metterla in uno stampo precedentemente imburrato e infarinato. Il forno deve essere già riscaldato prima di cottura. Basteranno intorno 15 minuti a 180 gradi. Quando prende un po' di colore, cioè diventa leggermente dorata si toglie dal forno e prima di mettere il ribes rosso (1/2 chilo) si cosparge con un cucchiaio di pangrattato.

Sopra il ribes si stende la creme preparata con:
- 5    albumi
- 200 g zucchero
- 1 cucchiaio farina
- 1 bustina di vanillina


Sbattere gli albumi con lo zucchero e la vanillina e quando tutto diventa spumoso aggiungere la farina. Infornare per altri 15 minuti abbassando la temperatura a 160 gradi.


Pita di ribes si mangia fredda.  Non è molto dolce e tra l'altro mi piace anche per questo. Mi piace la sensazione in bocca quando schiaccio la palina di ribes e il gusto acidulo che si in un attimo perde nella copertura dolce di crema morbida sopra e la pasta dura sotto.  
Wow! Come ho raccontato bene cosa si prova mangiando questo dolce per me speciale.
Non riuscirò mai a farlo così bene come lo fa la Fiammetta Fadda, ma ho provato.


Admin · 50 visite · Lascia un commento
Mag212016

Torta Andrea

La torta spesso ha un nome femminile, anche in questo caso è così perché Andrea è il nome della ragazza per la quale ho preparato la torta. E' inutile discutere sui nomi, Andrea maschio o femmina? In Italia è maschio e nel resto del mondo femmina. Comunque, per la precisione la ragazza in oggetto è degli Stati Uniti.

L'anno scorso ad Andrea è stata diagnosticata l'intolleranza al glutine, la stessa malattia  che ha anche la sua madre. Qualche tempo fa è venuta a trovare i zii a Milano che hanno organizzato una cenetta in casa. Siamo stati invitati e mi sono offerta a preparare una torta, rigorosamente senza glutine. Mi sono ricordata di una ricetta, che ho avuto da una amica tanto tempo fa, che non contiene la farina e di conseguenza è senza glutine, "gluten-free". L'avevo già esperimentata tanto tempo fa e ho deciso di rifarla.

Torta Andrea ingradienti

Questa torta sicuramente non è nata come ricetta gluten-free, ma senz'altro arricchirà il ricettario dei dolci senza glutine.

Ingredienti per il primo impasto sono:
200 g nocciole tostate tritate
10  rossi d'uovo
10  cucchiai di zucchero
100 g cioccolato fondente grattugiato
1 bustina di lievito per i dolci, senza glutine

Sbattere i rossi d'uovo con lo zucchero e aggiungere il resto. Versare l'impasto in una tortiera foderata con la carta da forno e cuocere a 175 gradi per circa mezz'ora.

Ingredienti per il secondo impasto:
10 albumi
10 cucchiai di zucchero
1 limone, succo
200 g mandorle spelate tritate

Montare gli albumi con lo zucchero versando piano il succo di limone. Aggiungere le mandorle e infornare a 175 gradi per un ora.

Torta Andrea preparazione

La crema è la terza parte, quella finale che si prepara il giorno precedente facendo bollire:

600 ml panna fresca
100 g cioccolato fondente
3 cucchiai di zucchero

Torta Andrea

Si lascia raffreddare tutta la notte nel frigo e il giorno seguente si monta la panna che diventa il mousse al cioccolato. La parte bianca con le mandorle si appoggia sulla parte scura, naturalmente quando tutte le due parti si sono raffreddate, e si spalma con la crema. Per l'effetto che  si vede sulla foto, ho usato una pallina con un tubicino dentato attraverso quale esce la crema. Facendo la pressione  sulla pallina si creano le piccole torri. Niente male il risultato finale!


Admin · 28 visite · 1 commento
 
Classifica di siti - Iscrivete il vostro!


La Top dei Super Siti